Qual è la bandiera europea

0
113
La bandiera europea

Amici di Around the World eccoci di nuovo a parlare delle bandiere del mondo. Oggi illustreremo qual è la bandiera europea continuando il viaggio alla scoperta del continente europeo, già intrapreso tempo fa, parlando di quali fossero gli stati europei al 2019.

Di seguito quindi cercheremo di illustrare le informazioni più interessanti in merito alla storia, cultura e tradizioni.

Qualora questo argomento sia di vostro interesse, non vi resta che proseguire la lettura e godervi le notizie.



La storia della bandiera europea

La bandiera europea è costituita da un cerchio di 12 stelle dorate su uno sfondo blu. Le stelle rappresentano gli ideali di unità, solidarietà e armonia tra i popoli d’Europa. Anche il cerchio è simbolo di unità, ma il numero delle stelle non dipende dal numero dei paesi membri.

La storia della bandiera dell’Europa è il risultato di una lunga ed elaborata discussione iniziata nel corso degli anni 50, quindi davvero tanto tempo fa. Infatti presso il Consiglio d’Europa si inizio a discutere di vari argomenti legati alla futura bandiera dell’Europa ed in particolare si parlò del numero di stelle in essa presente.

Il numero finale scelto fu 12 che però si ritiene non sia correlato al numero di stati membri. Le 12 stelle sono state interpretate come un simbolo antico di armonia e solidarietà, che dovrebbero caratterizzare i rapporti tra i Paesi europei.

Ambizione che al momento non viene propriamente rispettata per varie ragioni…

 



 

Disegno della bandiera europea

La bandiera europea è di forma rettangolare e di proporzioni 3 per 2, con la lunghezza una volta e mezza l’altezza.

Al centro del vessillo di colore blu hanno sede dodici stelle d’oro a 5 punte poste in posizione circolare, ciascuna con la punta rivolta verso l’alto e posizionate come i dodici numeri di un quadrante d’orologio con 12 ore.

La descrizione araldica e geometrica fornita sul sito dell’Unione europea recita:

«Sullo sfondo blu del cielo, una corona di dodici stelle dorate rappresenta l’unione dei popoli europei. Il numero delle stelle, invariabile, è simbolo di perfezione e unità. L’emblema è costituito da una bandiera blu di forma rettangolare, la cui base (il battente della bandiera) ha una lunghezza pari a una volta e mezza quella dell’altezza (il ghindante della bandiera). Dodici stelle dorate sono allineate ad intervalli regolari lungo un cerchio ideale il cui centro è situato nel punto d’incontro delle diagonali del rettangolo. Il raggio del cerchio è pari a un terzo dell’altezza del ghindante. Ogni stella ha cinque punte ed è iscritta a sua volta in un cerchio ideale, il cui raggio è pari a 1/18 dell’altezza del ghindante. Tutte le stelle sono disposte verticalmente, cioè con una punta rivolta verso l’alto e due punte appoggiate direttamente su una linea retta immaginaria perpendicolare all’asta. Le stelle sono disposte come le ore sul quadrante di un orologio e il loro numero è invariabile.» 

 

Colori della bandiera europea

Il colore di base della bandiera europea è il blu scuro, in modo specifico:

“Blu Reflex Pantone” (Pantone Reflex Blue) che corrisponde al colore RGB:0/51/153 (esadecimale: 003399).

Le 12 stelle gialle, sono invece di colore “Giallo Pantone” (Pantone Yellow) che corrisponde al colore RGB:255/204/0 (esadecimale: FFCC00).

In caso di stampa in quadricromia non è possibile utilizzare i due colori standard. Questi saranno quindi ottenuti per mezzo dei quattro colori della quadricromia.

Il “Giallo Pantone” si ottiene con il 100% di “Process Yellow”. Mescolando il 100% di “Process Cyan” e l’80% di “Process Magenta” si ottiene un blu molto simile al “Blu Reflex Pantone”

Un processo un pò complicato da sviluppare per i non addetti ai lavori 🙂





Quando viene usata la bandiera degli Stati Europei

La bandiera europea viene esposta sempre in occasione di interventi pubblici del Presidente in carica del Consiglio Europeo e per tradizione affianca la bandiera nazionale quando le più alte cariche degli Stati membri dell’Unione Europea hanno incontri politici ufficiali con leader di Stati non membri dell’Unione Europea.

Durante il semestre di presidenza dell’Unione i palazzi del governo che detiene la presidenza espongono solitamente anche la bandiera dell’Unione. Nel tempo vi sono stati alcuni episodi eclatanti ( premier ceco euroscettico nel 2009 ) che si rifiutò di esporre la bandiera europea durante una manifestazione di questo genere.



Conclusioni

Sperando di avervi tolto molti dubbi in merito alla storia e tradizione della bandiera europea vi invitiamo a seguire il nostro blog e leggere le altre notizie relative alla valuta al fine di organizzare i vostri viaggi con una marcia in più.

Alla prossima

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome