Testimonianza di Mirko da Peniche

0
76
Testimonianza di Mirko da Peniche

Amici di Around the World, il post di oggi è dedicato alla testimonianza di Mirko da Peniche, uno dei tanti residenti italiani all’estero che ha scelto il Portogallo come Paese dove vivere e stabilirsi. Amante del surf, ha girato il mondo alla ricerca delle onde perfette, decidendo poi di stabilirsi nel paradiso del surf in Europa dove attualmente lavora presso una delle surf house più rinomate.



Per coloro alla ricerca di altre informazioni sulla vita all’estero vi consigliamo di scoprire gli altri articoli della categoria dedicata. Pian piano cercheremo di coprire le principali città in Europa grazie alle testimonianze di amici sparsi in giro per il mondo.

 

Ciao, parlaci un pò di te: lavoro e passioni

Ciao mi chiamo Mirko ho 44 anni e dopo una laurea in giurisprudenza e un percorso lavorativo non proprio lineare in cui mi sono cimentato in diverse attività lavorative in svariati settori.

Ho iniziato come praticante avvocato, poi promoter finanziario, receptionist in hotel, venditore, negoziante, commerciale per un’azienda di rifiuti. Dopodiché ho deciso di seguire la mia passione più grande che è quella per il surf.



Con u pò di imbarazzo posso dirvi che questa passione, nacque guardando il rinomato telefilm Beverly Hills 90210 in onda sulle rete italiane all’epoca e diventato un cult per i teenager dell’epoca. Il surf, pur non rivestendo un ruolo primario, era comunque presente ed esercitava una grande attrazione. Ancora oggi quel ricordo fa nascere in me un senso di libertà sconfinato.

Ricordo ancora che, appena presa la patente andavo al pontile di Forte dei Marmi a vedere la gente, surfare. Stiamo parlando della fine degli anni ’90, e per quell’epoca, i pochi ragazzi in acqua mi sembravano degli eroi. Non pensavo che ragazzetto di Bologna potesse fare surf, anche perché a quel tempo non era di certo facile, trovare il materiale necessario.

Poi nel 1999 passai, non casualmente, l’estate a San Diego a un corso di inglese presso l’U.C.S.D. e da li iniziò a concretizzarsi la mia fino ad allora astratta passione.

 

Mirko Terzi - Surf

 

Da quanto in Portogallo? Sei stato in altri paesi prima?

In Portogallo ci sono da quasi due anni nel 2016 tra un lavoro e l’altro ho passato l’estate qui a Peniche e poi ogni anno fino a fine 2018 sono venuto sempre almeno qualche settimana in vacanza.



Prima del Portogallo ho vissuto dal 2003 al 2007 a San Diego e poi svariati mesi in Australia e Mexico.

 

Come mai hai scelto il Portogallo e Peniche nello specifico? Raccontaci un pò la tua storia

Partiamo dal fatto che non avrei mai lasciato l’Italia quindi tutti miei affetti se non per un posto con le onde, e come ben saprete a Peniche di onde ce ne sono parecchie. Inoltre a Peniche, si era già trasferito qualche anno prima un mio caro amico con cui avevo collaborato nel 2016 con risultati positivi.

In pratica nonostante fossero ormai più di dieci anni che ero tornato a Bologna la voglia di ripartire non era mai scomparsa e complice una stabilità lavorativa che non arrivava mai.

Tutte le attività lavorative che ho intrapreso partivano bene raggiungevo anche livelli discreti ma non sono mai riuscito a consolidare. Succedeva sempre qualcosa che mi costringeva a interrompere e a ripartire da zero, dopo un pò di tempo.



Dopodiché inizi a farti delle domande del tipo:

  • non sarò io in qualche modo a creare queste situazioni?
  • sarà il destino che non voglia farmi rimanere qua?

Grazie a delle conoscenze comuni italiane, sono riuscito a trovare lavoro a Peniche direttamente dall’Italia, ed ho quindi deciso di tentare anche perché questa coincidenza ha rafforzato in me il credo che questo fosse il percorso giusto.

Il Portogallo essendo in Europa non ha alcun problema dal punto di vista di permessi di soggiorno, visti lavorativi etc. E’ situato a circa 2,5 ore di volo da Bologna, le persone sono affabili, si mangia bene, il clima è mite tutto l?anno e la vita e’ più semplice che da noi.



Per innumerevoli aspetti mi ricorda l’Italia di quando ero piccolo, ossia più di 30 anni fà.

 

Baleal con vista sul mare

 

Peniche e/o il Portogallo dal punto di vista lavorativo e di vita reale pre e post covid

Dal punto di vista lavorativo post covid penso che le carte siano ancora in tavola e essendo una località che vive di turismo estero ci sono tanti fattori coinvolti.

L’atmosfera è positiva e ad inizio Luglio, quando la situazione voli dovrebbe normalizzarsi, se ne saprà di più. Il rischio è comunque alto perche’ molte attività creano in estate il proprio sostentamento per l’inverno. Per cui, se dovesse andare male questa stagione probabilmente segnali di ripresa ci potrebbero essere solo da primavera 2021. Sono sicuro che tirando un pò la corda, passerà anche questa.



Dal punto di vista di vita reale quasi nulla è cambiato, e non vi sono grandi differenze tra il periodo Pre e Post Covid, dato che nella zona del distretto di Leira dove è presente Peniche, si parla veramente di pochi casi. Forse solo 20 in totale ed 1 sola persona anziana deceduta.

Anche la quarantena è stata molto tranquilla. Si poteva uscire di casa, fare passeggiate, giri in bicicletta, logicamente da soli o comunque evitando assembramenti.

 

A chi consiglieresti questa avventura?

La consiglio a tutti quelli che abbiano voglia di cambiare. Non parlo solo del Portogallo ma di qualsiasi destinazione si abbia in mente.

Come dico sempre la cosa più difficile è salire sull’aereo. Dopo di che il resto è tutto in discesa. Un consiglio importante è però quello di cambiare Paese avendo la consapevolezza di non volervi portare dietro l’Italia.



Il cambiamento è importante e funzionale se fatto sperimentando nuove esperienze e le novità del Paese in cui ci si trova. Apritevi alla cultura e ai diversi modi di vedere le cose.

Se non potete fare a meno dei tortellini, delle lasagne, di qualsiasi altro piatto tipico offra la vostra città, dell’aperitivo o dei ritmi frenetici, state dove siete siete che è sicuramente il posto giusto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui