Qual è il periodo più indicato per fare un viaggio in Botswana

0
344
Qual è il periodo più indicato per fare un viaggio in Botswana

Cari lettori di Around the World ecco un nuovo articolo della serie dedicata a scoprire le più interessanti curiosità dal mondo. In questo articolo vi parleremo del periodo più indicato per fare un viaggio in Botswana. Solitamente l’inverno, quando il caldo è più sopportabile e le piogge ridotte: scopriamo quando visitare il Botswana e perché

Qual è il periodo più indicato per fare un viaggio in Botswana

Il Botswana è un paese straordinario, ricco di fauna e paesaggi incredibili, una delle mete più ambite da chi sogna di fare un safari nei bellissimi territori africani. Ci sono alcuni momenti dell’anno in cui il clima, in generale non certo facile, consente invece ai turisti di vivere un safari senza troppe complicazioni.

Poiché a seconda del periodo dell’anno le condizioni meteorologiche possono influire negativamente sulla possibilità di vivere un safari entusiasmante, i maggiori tour operator – in particolari quelli come Stograntour, specializzati nei viaggi d’avventura – suggeriscono di fare un viaggio in Botswana nei mesi in cui il clima consente di spostarsi agevolmente all’interno dei parchi naturali e di osservare gli animali da vicino.

Scegliere il giusto periodo dell’anno è dunque un aspetto fondamentale per visitare il Botswana. Ma qual è il periodo più indicato?


Quando visitare il Botswana

I tour operator consigliano di visitare il paese africano tra aprile/maggio e settembre, ossia nel periodo invernale (ricordiamo che il Botswana si trova nell’emisfero australe). Perché proprio durante l’inverno? Semplice: il clima, semi-arido, allenta la sua presa e il caldo è tutt’altro che eccessivo. Durante i mesi tra aprile e settembre, le piogge sono rare e la vegetazione è scarsa: questo permette di ammirare più facilmente gli animali, che si concentrano nelle vicinanze dei (pochi) corsi d’acqua presenti.

Tra aprile e settembre le temperature sono piacevoli durante il giorno, mentre di notte possono scendere anche di parecchi gradi, consentendo di riposare tranquillamente.

Molti turisti italiani hanno le ferie durante il mese di agosto: gli esperti consigliano a chi decide di partire per il Botswana ad agosto di vestirsi a strati e portare in valigia qualche indumento pesante, perché durante la notte le temperature calano e non di poco.

C’è però un periodo dell’anno consigliato a chi vuole fare birdwatching: la stagione delle piogge, tra novembre e aprile, è particolarmente indicata a chi vuole vedere tante specie di uccelli, stanziali e migratori. Attenzione, però: la pioggia e il fango potrebbero complicare gli spostamenti. 

 

Cosa vedere in Botswana

Abbiamo visto qual è il periodo dell’anno più indicato per visitare il Botswana: ora proviamo a fare un breve quadro delle tante, tantissime attrazioni naturalistiche di questo paese.

Se si vogliono ammirare gli elefanti, una tappa al Parco Nazionale di Chobe, situato nel nord del paese, è d’obbligo. Ma non sono presenti solo gli elefanti: nelle tre aree del parco troviamo un’ingente quantità di fauna autoctona, dagli ippopotami ai leoni, dalle iene ai facoceri, dai coccodrilli alle antilopi.

Una visita la merita anche il Delta dell’Okavango, una vasta zona paludosa caratterizzata da un ecosistema rigoglioso generato dalle acque dell’Okavango quando si immettono nel deserto del Kalahari. Elefanti, bufali, leoni, giraffe: un safari in questi territori è l’occasione per osservare, allo stato naturale, gli animali tipici del Botswana. 

La riserva faunistica del Kalahari Centrale offre un’esperienza affascinante nel deserto del Kalahari, tra animali come giraffe, zebre, sciacalli, licaoni e leopardi e popolazioni locali come i Boscimani, conosciuti anche come San.  

Infine, la riserva faunistica del Moremi, nella regione del Delta dell’Okavango, altra perla ricca di biodiversità. 500 specie di uccelli, impala, leoni, zebre, licaoni e leopardi: tra un safari in jeep e un viaggio in barca lungo le lagune e i canali, le possibilità di guardare da vicino la fauna autoctona non mancano.

 

Conclusioni

Il periodo migliore per visitare il Botswana? Tra aprile e settembre, durante l’inverno, quando il caldo concede una tregua (ma fa comunque molto caldo!) e nel corso della notte le temperature scendono tanto da permettere di dormire. Durante questo periodo dell’anno, la vegetazione scarsa consente di ammirare più facilmente i tanti animali tipici del Botswana. Ma chi preferisce il birdwatching, potrebbe scegliere di visitare il paese durante la stagione delle piogge, anche se spostarsi da una località all’altra potrebbe essere complicato. 

Sperando di avere risposto alla domanda: che lingua si parla in Messico restiamo in attesa dei vostri commenti e suggerimenti.

Per qualsiasi ulteriore informazione o potenziale collaborazione, siamo a vostra disposizione attraverso il seguente indirizzo email: info@aroundtheworld.pro

Alla prossima!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui