Cosa mangiare in Sicilia ? 5 cibi da non perdere

0
3392
Cosa mangiare in Sicilia

Cari lettori di Around the World, il post di oggi è dedicato a scoprire la magnifica Sicilia, una delle regioni italiane più belle e visitate durante il periodo estivo. Ovviamente quando si è in vacanza e si visita un posto nuovo, suggeriamo sempre di lasciarsi conquistare dalla cultura del luogo, dalle bellezze paesaggistiche e perché no dalla cucina locale. Per tale motivo oggi andremo a scoprire cosa mangiare in Sicilia, offrendovi 5 specialità della cucina locale da non lasciarsi sfuggire.

Cosa mangiare in Sicilia ? 5 cibi da non perdere

In Italia si mangia bene, questo è un dato di fatto, non credo che ci siano molte persone che possano affermare il contrario. Sicuramente noi non siamo tra di loro. Oggi vorremmo proporti un viaggio culinario nell’isola italiana a forma di triangolo. La Sicilia è una terra piena di storia, piena di bellezza, sole, mare e… buona cucina. 

Incamminiamoci in quello che sarà un percorso all’insegna dei sapori migliori che la Sicilia può offrire. Abbiamo selezionato 5 piatti iconici della loro tradizione e credici che non è stato affatto facile. Li potrai assaggiare anche in uno dei tanti villaggi in Sicilia all inclusive dove la buona cucina sicula la fa da padrona. Quindi non ci resta che augurarti buon appetito!

 

Cannolo siciliano

Iniziamo dal dessert ? Beh, in Siciliano non è strano, potevamo scegliere la brioche con il gelato, oppure la cassata siciliana, ma se dovessimo pensare a un simbolo della sicilianità non potevamo far altro che pensare a un succulento cannolo.

Lui, il King, lui che nonostante lo si possa trovare nelle pasticcerie di tutta Italia, non sarà mai come nella sua isola. 

Cannoli SIciliani

 

Il cannolo deve essere mangiato a Palermo, per godersi un viaggio in un solo morso. La cialda di pasta fritta con un lembo che si unisce all’altro in un abbraccio e all’interno della fresca ricotta vellutata. Il tutto arricchito da gocce di cioccolato, granella al pistacchio e arancia candita.  Pensare che era un dolce che veniva preparato solo a carnevale….

 

Arancina o arancino?

Per aperitivo uno degli street food siciliani da leccarsi i baffi: l’arancino o meglio l’arancina. A noi il dubbio di come si chiami veramente è rimasto, ma non sono rimasti dubbi sulla bontà di questo cibo. Delle sfere di riso al ragù, questa era la ricetta originale, ma poi la fantasia in cucina ha deciso che si potevano anche fare ai funghi, alla Norma e in qualunque altro modo la fantasia in cucina suggerisse.

Arancine_in_Favignana - cosa mangiare in sicilia

Per tornare al nome, questa leccornia si chiama “arancina” a Palermo e in tutta la Sicilia Occidentale e qui ha una forma sferica. A Catania e nella Sicilia Orientale, invece, la forma è triangolare, probabilmente in omaggio all’Etna.

 

Pasta alla norma

La pasta alla norma è un piatto tipico della cucina Catanese. Una pasta corta che viene poi condita con:

  • il pomodoro fresco,
  • le melanzane fritte,
  • basilico,
  • manciata di ricotta salata

Insomma, anche Caravaggio si sarebbe inchinato di fronte a cotanta bellezza.  Non sarà certo un caso se il piatto sembra prendere ispirazione dal lavoro di Vincenzo Bellini no? Solo uno dei tanti usi che si fanno delle melanzane.

 

Caponata

Altro esempio di come la cucina siciliana utilizza le melanzane è rappresentato dalla caponata. Un piatto che nasce dalle tradizioni della cucina povera, ma che è estremamente ricca di gusto.

La caponata Insieme di sapore mediterranei che si uniscono così bene da portare a un passo dal paradiso. 

 

Insomma, a questo piatto non manca proprio nulla per essere PERFETTO! In realtà le ricette che potrete trovare in merito alla caponata sono innumerevoli, ma la base comune è rappresentata dalla seguente serie di ingredienti che non possono assolutamente mancare:

  • melanzane fritte,
  • sedano,
  • cipolla,
  • sale,
  • pomodoro,
  • capperi,
  • olive,
  • zucchero
  • aceto

Da non dimenticare qualche crostino di pane. 

 

Sarde a beccafico

Concludiamo con le sarde a beccafico un piatto ad alto contenuto energetico e dal sapore molto deciso. Ogni città siciliana si differenzia per il modo di cucinarle, ma la preparazione prevede innanzitutto che le sarde vengano squamate e sviscerate, poi arrotolate su sé stesse e farcite con:

  • pangrattato
  • zucchero
  • aglio
  • uva passa
  • prezzemolo e pinoli

Il tutto fermato da uno stuzzicadenti e cotto al forno giusto qualche minuto. 

 

Conclusioni

Sperando che questa breve guida turistica vi abbia offerto qualche interessante informazione in merito a cosa mangiare in Sicilia durante il vostro soggiorno presso questa magnifica regione italiana. Come sempre restiamo in attesa dei vostri preziosi commenti e vi invitiamo a proseguire con la lettura del blog.

Per qualsiasi informazione siamo a disposizione attraverso la nostra pagina contatti. Alla prossima!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui