Le principali attrazioni turistiche da vedere in Lombardia

0
2000
Le principali attrazioni turistiche da vedere in Lombardia

Amici di Around the World ben trovati con una nuova notizia del nostro blog di viaggi. In questo post andremo alla scoperta delle principali attrazioni turistiche da vedere in Lombardia. Come sempre speriamo che guida turistica possa esservi utile per organizzare una piacevole gita fuori porta. Buona lettura.

Le principali attrazioni turistiche da vedere in Lombardia

Terra rinomata più che altro per la forte crescita economica che la caratterizza, tanto da essere considerata la regione industriale che più di tutte contribuisce a trainare l’Italia, la Lombardia sta svelando negli ultimi anni un lato di sé “inedito”, più votato al turismo e alla scoperta dei mille volti che nasconde. 

A rendere possibile questa sua nuova considerazione anche i due anni di pandemia, che hanno incentivato il turismo di prossimità portando gli abitanti degli altri territori italiani e gli stessi lombardi a conoscerla in maniera più approfondita.

In Lombardia c’è davvero tutto quello che si può desiderare: paesaggi naturalistici incantevoli che dalle pendici montuose sfociano nei grandi laghi, cultura e arte nelle città capoluoghi di provincia ma anche nei piccoli borghi sparsi qua e là. A mancare nella morfologia del territorio solamente il mare, anche se il quantitativo di attrazioni da scoprire non ne fa sentire più di tanto la mancanza. Siccome è difficile scegliere da dove partire per iniziare un viaggio in Lombardia, cercheremo di consigliarvi alcune attrazioni tenendo conto di tutte le sfaccettature che caratterizzano la regione.

 

Laghi lombardi: gli imperdibili

In Lombardia c’è un’ampia presenza di specchi lacustri, tra i più grandi d’Italia. Immancabile una visita al Lago di Como, riconosciuto a livello mondiale e dalla tipica forma a due rami, sulle cui sponde brulicano paesi incantevoli come Bellagio, Varenna, Cernobbio e Menaggio e lussuose ville e giardini nascosti, spesso visibili facendo una gita in barca. Tra le dimore spiccano Villa Carlotta e Villa Monastero, ma anche gli orridi (gole rocciose scavate dai corsi d’acqua) hanno preso piede tra gli avventori, rendendo imprescindibili visite in luoghi come l’Orrido di Nesso e l’Orrido di Bellano.  

Come dicevamo prima in Lombardia non c’è il mare, ma la sua assenza viene compensata da un lago che a tutti gli effetti potrebbe sembrarlo: il Lago di Garda. Nei punti più ampia della costa la mancata visibilità dell’altra sponda darà proprio la sensazione di ammirare l’orizzonte del mare. Anche qui non si sprecano i centri cittadini da scoprire come Tremosine, Limone sul Garda e Sirmione

 

Natura tra montagna e pianura

Tra i contesti montani più rilevanti della Lombardia c’è la Valtellina. Davvero tante sarebbero le cose da dire rispetto a questo luogo naturalistico, pertanto ci limiteremo a descriverne solo alcuni aspetti: in questa zona teatro di panorami mozzafiato e di vita all’aria aperta è il Parco Nazionale dello Stelvio, simbolo per eccellenza dei parchi d’alta quota. Ricco di biodiversità, nel cuore di questa immensa distesa è sepolta anche la storia: qui infatti correva il fronte della Prima guerra mondiale ed è possibile vedere ancora oggi numerose tracce dell’avvenuto conflitto sotto forma di strade e mulattiere militari, e persino di trincee. Meta apprezzata in tutte le stagioni è invece Livigno, parco giochi dello sport e del divertimento.

Ci sono anche percorsi che uniscono natura e arte come la Strada delle Abbazie, che vi consentirà di conoscere gli edifici religiosi situati nel territorio metropolitano di Milano, dimostrando come anche a poca distanza dalla città è possibile godere di momenti rilassanti in aree verdi. L’itinerario parte dal Parco Agricolo Sud e arriva fino al Parco del Ticino, e offre alternative da seguire sia a piedi che in bicicletta.

Stesso discorso vale per la Val Camonica, distesa pianeggiante tra le province di Brescia e Bergamo, celebre per le incisioni rupestri inserite tra i patrimoni dell’umanità UNESCO, distribuite in differenti parchi archeologici tematici. Sicuramente la più famosa è la Rosa Camuna, divenuta anche simbolo della Regione Lombardia.

 

Città d’arte e borghi

Spostandoci più verso un contesto urbano impossibile da non citare Milano, che oltre a essere una delle città più importanti d’Italia risponde a qualunque esigenza una persona cerchi in un grande agglomerato cittadino. Oltre a monumenti di un certo pregio artistico, come il Duomo e il Castello Sforzesco tanto per citarne un paio, Milano è rinomata per il suo Quadrilatero della moda, visto che siamo anche in periodo Fashion Week.

A un’ora circa da Milano la pittoresca città di Bergamo, la cui fortuna è stata segnata anche dalla particolare suddivisione del centro abitato in due parti, una Bassa e una Alta, unite da una funivia. A circondare la parte più antica della città le Mura Venete, rientrate anch’esse a pieno titolo nella lista UNESCO.

Se siete interessati a visitare sia Bergamo che Milano ma non amate la caoticità, un ottimo compromesso potrebbe essere soggiornare in un hotel nei pressi dell’aeroporto di Orio al Serio, dal quale potrete comodamente raggiungere entrambe le mete, oltre che tante altre attrazione nel circondario. 

Se invece sono i piccoli borghi storici ad affascinarvi, oltre ad alcuni già citati situati sulle sponde dei laghi, anche quelli montani conservano un fascino fiabesco. Tra questi Parlasco e Cornello dei Tasso: il primo si trova in Valsassina a poca distanza dalla cittadina di Lecco e la sua particolarità è data dagli affreschi che colorano le case del borgo, racconti di leggende e storie a stampo popolare. Il secondo invece è raggiungibile solamente a piedi attraversando comode mulattiere, ed è collocato in provincia di Bergamo. Proprio la lontananza dalla civiltà ha permesso al paesino di conservare le caratteristiche storiche, visibili nelle case in pietra, nei porticati, nell’antica chiesetta e nei dipinti sulle facciate delle case.

 

Conclusioni

Per il momento la nostra ricerca dedicata a scoprire le principali attrazioni turistiche da vedere in Lombardia volge al termine.

Restiamo in attesa dei vostri commenti e consigli al fine di aggiornare questo post nel corso del tempo e renderlo sempre il più aggiornato e pratico possibile.

Alla prossima!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui