Safari in Tanzania guida e consigli

0
53
Safari in Tanzania

Viaggio in Tanzania l’emozione nel cuore!

Il safari in Tanzania è un viaggio unico per vivere tutta la magia dell’Africa. Il nostro sguardo, da cittadini spauriti, non può che perdersi inesorabilmente nello sconfinato orizzonte della savana. Un viaggio in queste terre selvagge è come un ritorno alle origini: quando gli uomini vivevano a stretto contatto con la natura incontaminata. Il modo migliore per scoprire questa terra fantastica è sicuramente a bordo di una jeep 4×4: potete scegliere di dormire in tenda o in lodge tendati, ma anche in case lussuose con piscina. Le opzioni per un safari in Tanzania sono varie… avventura sì, ma se volete anche comodità e coccole. Inoltre potete scegliere di organizzarlo in modo autonomo, anche se è più consigliabile farlo attraverso un’agenzia locale italiana accredita, come la primalandsafaris.com, che da anni si occupa di organizzare, dalla A alla Z, le migliori vacanze safari in Africa.

“Safari in Tanzania vivi l’emozione pura”

Quando partire

La Tanzania ha un clima tropicale. Negli altopiani, nelle stagioni fredde, la temperatura è di circa 10°C ed in quelle calde arriva a 20°C. Mentre nel resto del paese la temperatura rimane costante, durante tutto l’anno sui 19°C; può raggiungere i 31° tra novembre e febbraio, che sono i periodi più caldi. Il periodo più freddo invece, è tra maggio e agosto infatti le temperature scendono tra i 15-20°C. Il clima rimane fresco nelle regioni di alta montagna. Ci sono due stagioni delle piogge, nella zona nord della Tanzania e sulla costa settentrionale, e sono ottobre-dicembre e l’altra nel mese di marzo.

Potrebbe interessarti anche:  Dove si trova Strasburgo

Il safari è sicuramente una esperienza unica visiva ed emotiva, che ci segnerà profondamente. La Tanzania è un insieme di paesaggi mozzafiato, fauna e flora unici, per non parlare dei colori e dei profumi che ci invaderanno, in ogni momento della nostra giornata.

Safari in Tanzania guida e consigli

Costo di un safari in Tanzania?

I safari sono costosi e il motivo principale è perché, il costo di ingresso ai parchi è altissimo. Altro motivo è sicuramente l’alloggio, anche un semplice alloggio, può costare come un 4 stelle nel resto del mondo. I prezzi vanno dai 200 euro al giorno in su, calcolando che, se acquistiamo tramite agenzia che, come abbiamo detto, è la cosa più auspicabile per questo tipo di viaggio, è tutto incluso: guida, pasti (cuoco che viaggia con noi), jeep, tenda o lodge, e ingresso ai Parchi Nazionali. Queste spese, se organizziamo in
gruppo, possono leggermente diminuirle, soprattutto la spesa veicolo e benzina.

Scegliere l’itinerario migliore e cosa vedere

Se ci siamo affidati all’agenzia, ci invierà lei direttamente, gli itinerari più idonei al periodo dell’anno in cui abbiamo scelto di organizzare il nostro safari. Sicuramente l’itinerario migliore è quello che ci permette di vedere più fauna selvatica possibile, luoghi incontaminati, che sfrutti bene i tempi per così dire morti e che nello stesso tempo, ci permetta di riposare un po’, per essere pronti per l’avvistamento successivo.
I parchi più conosciuti, per la loro straordinaria fauna e flora sono sicuramente:

  1. Parco Nazionale del Serengeti per un safari in Tanzania indimenticabile.
  2. Area di conservazione di Ngorongoro.
  3.  Parco nazionale del lago Manyara.
  4. Parco nazionale del Tarangire.

 

Cosa indossare per un safari in Tanzania

  • Giacca o un gilet con molte tasche, idealei per un safari in Tanzania: perfetto per contenere piccole cose, dal disinfettante per le mani, alla batteria extra, alla carta igienica e tanto altro.
  • Cappello per riparti dal sole in cotone e traspirante
  • Occhiali da sole con lenti polarizzate utili per proteggere gli occhi dal sole e dal vento.
  • Pantaloni caldi, comodi e non stretti.
  • Pantaloncini tecnici traspiranti.
  • Tuta di cotone garzato da indossare per la notte, per stare comodi e caldi.
  • Un pile leggero ma caldo: per proteggerci dagli sbalzi termici, che si verificano durante la notte e la mattina.
  • Camicie a maniche lunghe.
  • Canotte varie: per vestirci a strati.
  • Calze lunghe e calde di ottima qualità.
  • Sandali e ciabatte per la doccia.
  • Scarpe da trekking.
  • Attrezzatura fotografica completa: macchina fotografica, diversi obbiettivi e teleobiettivo (che si può anche noleggiare sul posto).
Potrebbe interessarti anche:  Viaggio in Australia, come organizzarlo

Da non dimenticare per un safari in sicurezza

  • Gel disinfettante per le mani: indispensabile nei lunghi spostamenti durante il safari e prima di mangiare.
  • Crema cortisonica: per l’eritema solare o punture di insetti.
  • Salviette umide normali e con il disinfettante.
  • Repellente per zanzare tropicali e insetti: fondamentale.
  • Crema solare 50+: le giornate sotto il sole sono lunghe e il sole è molto forte, una protezione totale è quello che serve a prescindere il nostro incarnato.
  • Pastiglie al cloro per purificare l’acqua: da portare sempre anche se verrà fornita acqua potabile chiusa in bottiglia.
  • Lampada frontale per la notte.
  • Una valigetta con il Kit di primo soccorso.
  • Fondamentale, prima di partire, la stipula di una assicurazione di viaggio.

Detto questo preparate le valigie e una Buona Avventura!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui