Intervista al travel blogger Matteo Arcangeli

13
407
Intervista al travel blogger Matteo Arcangeli

Cari amici di Around the World, siamo giunti all’ultima intervista dell’anno 2018. Oggi abbiamo il piacere di presentarvi il travel blogger Matteo Arcangeli che attraverso la sua brillante pagina Instagram racconta al grande pubblico i suoi viaggi nel mondo.

Se volete saperne di più non vi rimane che continuare la lettura!

 

Ciao raccontaci di te e presentati ai nostri lettori..

Ciao a tutti, mi chiamo Matteo, ma per tutti sono Teuz..un nomignolo nato circa quando avevo 6-7 anni, ero sempre il più piccolino di statura e in quegli anni il nome Matteo era, credo, il nome più usato in tutta Italia ahahah, basta pensare che nella mia classe delle superiori eravamo in 5; bisognava quindi cercare un qualcosa di “alternativo” allora è nato Matteuzzo, accorciato poi in Teuz.



Ho 30 anni, abito in un bellissimo paesino sulle colline Riminesi, Montescudo e nella vita faccio l’impiegato. La mia grande passione è viaggiare, una passione “sanguinea” diciamo, dato che quando non avevo ancora compiuto un anno, i miei genitori mi portavano in giro con il camper per tutta Europa a bordo della mia coloratissima carrozzina.

 

Islanda Aurora Boreale

 

Di cosa tratta il tuo profilo Instagram? Da quanto tempo è nato?

Il mio profilo Instagram parla, ovviamente, di viaggi e di un’altra mia passione nata praticamente di conseguenza, la fotografia. Non sono di certo un professionista in materia ma quando viaggio non può mai mancare sulle mie spalle la mia fidata reflex!

Scatto, scatto di continuo, mi piace da morire avere ricordi di ogni scorcio; quando ritorno da un viaggio mi ritrovo un sacco di foto da cancellare ma questa cosa mi permette di rivederle tutte e mi diverte, anche se alla fine pubblico non più di 10 scatti per posto sul profilo instagram e quindi tutte le altre me le guardo praticamente solo io.



Diciamo che il mio profilo Instagram lo considero una sorta di album ricordi, che quando sono in ufficio oppure mi sto annoiando da qualche parte, mi piace sfogliare e scorrere.

Ho aperto il profilo circa 6 anni fa ma l’ho indirizzato verso la mia grande passione 2 anni dopo, ho lasciato pubblicati comunque i miei primi scatti perché comunque fanno parte del mio “album ricordi”.

 

 

Parlaci di viaggi: il viaggio più bello che hai mai fatto? Quello che ti ha deluso di più?

Oddio, questa la definirei la domanda da un milione di dollari! A parte gli scherzi, non saprei scegliere “il viaggio più bello”, ognuno mi ha lasciato qualcosa e un milione di ricordi!



Questa domanda comunque me la fanno in tanti e ogni volta vado in difficoltà, anche perché è difficile, per esempio, dire se è stata più bella la Thailandia o l’Islanda; sono due mondi completamente diversi e entrambi mi hanno lasciato a bocca aperta, uno per le stupende spiagge deserte disperse e l’altro per la straordinaria magnificenza dell’aurora boreale.

Diciamo che la cose che comunque cerco di fare ogni volta è non riempirmi la testa di aspettative e questo mi aiuta tantissimo a rimanere sbalordito ogni volta e non rimanere deluso da qualcosa che neanche io so e magari dovuto semplicemente dall’opinione di qualcun altro.

Se proprio dovessi scegliere quello peggiore o comunque quello che mi ha lasciato meno, è stato Madrid, diciamo che non mi ha emozionato particolarmente, ho avuto sfortuna anche con il tempo, ho beccato cinque giorni di sola pioggia incessante quindi girare per la città non era proprio semplicissimo; per fortuna ero in ottima compagnia.

 

Quale viaggio ti piacerebbe fare nel prossimo futuro?

Per quanto riguarda il prossimo viaggio, per il momento il mio pensiero fisso è la Giordania, credo proprio che ci andrò nel 2019! Ma la mia bucketlist è ancora molto molto lunga!

 

3 qualità che un travel blogger deve possedere nello svolgimento del suo lavoro?

Innanzitutto (anche con un pizzico di invidia) non mi ritengo un travel blogger professionista, ma un semplice viaggiatore.

Comunque secondo me non servono particolari qualità, un bravo travel blogger deve essere solamente spontaneo e da lì vien fuori la sua passione e la sua naturale voglia di raccontare e descrivere i proprio viaggi.



Diciamo quindi che la qualità più importante bisogna averla nel sangue.

 

Viaggio in Peru

 

Che rapporto hai con i social network? Sono importanti per il tuo lavoro? Quali usi maggiormente?

A me piace tanto, durante l’organizzazione del prossimo viaggio o anche per farmi ispirare alla prossima meta, visionare e visitare diversi forum o video su youtube anche.



Quindi credo che al giorno d’oggi siano molto importanti o comunque aiutano tantissimo; mi piace anche confrontarmi con altri viaggiatori che hanno già affrontato quel viaggio per ricevere dritte e consigli.

 

Conclusioni

Siamo giunti al termine di questa intervista al travel blogger Matteo Arcangeli che ringraziamo per la collaborazione e disponibilità.

Con questo vogliamo cogliere l’occasione per ringraziarvi e farvi gli auguri di buon anno! Buon 2019 a tutti voi!

13 COMMENTI

  1. Bellissimo post!! E complimenti per la scelta della prossima meta: la Giordania!! Una domanda mi sorge spontanea… organizzi da solo i tuoi viaggi?

    • Ciao Nicole, grazie per il commento. Per rispondere alla tua domanda la cosa migliore è quella di contattare Matteo direttamente sulla sua pagina Instagram che puoi trovare nel primo paragrafo dell’articolo o al seguente link: https://www.instagram.com/teuz7/

      Alla prossima

    • Ciao Nicole, grazie mille innanzitutto! Comunque sì, con l’aiuto di una guida e i tantissimi ormai forum di viaggi online; se ti serve aiuto non esitare a contattarmi sulla mia pagina Instagram! Buona giornata!

  2. Complimenti Teuz e continua così! Finché c’è passione c’è anche divertimento e voglia di fare sempre di più. Che sia uno scoppiettante 2019!

  3. È sempre interessante conoscere la storia di altri viaggiatori, sapere come è nata questa irrefrenabile voglia di viaggiare…☺ e comunque anche io non ho amato Madrid ?

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome